I nostri servizi

Area Sport & Fitness Club ti offre servizi di qualità a prezzi contenuti. Vieni a trovarci e valuta personalmente le nostre attrezzature, i nostri trainer e tutti i corsi!

Fitness

Abbiamo le migliori macchine per il fitness disponibili sul mercato e trainer professionisti competenti e cortesi

Functional Training

Gli esercizi a corpo libero con i nostri istruttori ti permetteranno di ottenere il fisico che desideri

Spinning

Ti piace il ritmo dello spinning? Allora non puoi perderti le nostre sessioni.
Necessaria la prenotazione

Corsi

Abbiamo corsi di danza, arti marziali e tanto altro. Consulta la sezione corsi per orari e informazioni

RIAPRIAMO IL 1° GIUGNO 2020
IN TUTTA SICUREZZA PER IL COVID -19

Gli orari del mese di Giugno 2020

Per il mese di giugno, a causa delle modifiche applicate alla palestra per rispettare le linee guida imposte dal governo, abbiamo modificato gli orari dei corsi.

In questa tabella avete un resoconto dei corsi che riprenderanno e dei rispettivi orari.
La tabella corsi completa tornerà visibile appena avremo la possibilità di ripartire a pieno ritmo.

Per visualizzare l’elenco completo dei nostri corsi e di tutte le attività vi invitiamo a visitare la pagina dei corsi!!

Lo Staff di Area Sport & Fitness Club

Ercole

Socio Titolare – Professore

Fisica motoria

Magdalena

Istruttrice

Circuit Fitness / Posturale

Anna

Istruttrice

Pilates

Romano

Socio Titolare – Professore

Fisica motoria

Davide

Istruttore

Spining

Vanila

Istruttrice

Aerofit

Alessandro

Istruttore

Kick Boxing

Ina

Istruttrice

Boxe Up

Marcella

Istruttrice

Total Body / Soft Gym
Functional Training / Zumba Fitness

Paride

Istruttore

Jeet Kune Do / Krav Maga

Serena

Istruttrice

Bosu / Body Mind

Patrizia

Istruttrice

Power Step / Pilates

Buona sera, i corsi di Bosu e di Rebounder stanno continuando con collegamenti con Zoom. Pubblichiamo uno spezzone di lezione "PRECOVID"!! ... See MoreSee Less

View on Facebook

BUONA SERA! UN TRIS DI ESERCIZI ECCEZIONALI PER LE GAMBE! CON QUESTI 3 ESERCIZI FACCIAMO LAVORARE TUTTI I MUSCOLI DELLE GAMBE, OVVIAMENTE COMPRESI I GLUTEI!!! ... See MoreSee Less

View on Facebook

Buona serata e buon fine settimana! Oggi pubblichiamo uno scritto sull'allenamento dimagrante! Cercheremo nella prossima settimana di approfondire alcuni argomenti che per brevità in questo scritto abbiamo evitato. Buona lettura!!!
Allenamento
dimagrante e di definizione

Definire cioè mettere in risalto al massimo la muscolatura togliendo lo strato di grasso sottocutaneo ed eliminare i piccoli depositi di grasso immagazzinati tra le fibre muscolari, come avrete capito, è sinonimo di dimagrimento. Dimagrire vuol dire consumare il grasso contenuto in alcune cellule distribuite su tutto il corpo chiamate adipociti. Il grasso è semplicemente un carburante(benzina) che il nostro corpo utilizza per muoversi e per svolgere tutte le attività fisiologiche(respirare, digerire,ecc.). Ma il nostro corpo ha a disposizione anche un'altra benzina che miscela con i grassi per svolgere tutte le attività che abbiamo descritto: gli zuccheri. Gli zuccheri vengono consumati come carburante dal nostro corpo in particolari condizioni, ma il dato più importante è che la quantità totale di zuccheri nel nostro corpo varia da 300 a 500 grammi. Come avrete intuito è inutile impostare al fine del dimagrimento un allenamento che faccia consumare zuccheri, in quanto la quantità degli stessi è bassa e l’allenamento viceversa è intensissimo. Per utilizzare la maggior parte di grasso e la minor quantità di zuccheri è importante che l’allenamento abbia delle caratteristiche particolari:
A) Deve essere una attività aerobica cioè con pochissimo debito di ossigeno, quindi un’attività che porti ad avere una respirazione leggermente affannosa. Questo perché il grasso corporeo brucia solo in presenza di ossigeno. Gli studiosi hanno trovato un metodo molto semplice per individuare l’intensità di lavoro ideale correlando il lavoro con il battito cardiaco. Infatti rimanendo in una zona di pulsazioni cardiache tra il 65% e il 75% del valore massimo raggiungibile (220 – età) il nostro corpo utilizza come carburante una miscela ricchissima di grassi. Per fare un esempio, una donna di 30 anni per svolgere un allenamento aerobico ottimale deve rimanere in una zona di pulsazioni comprese tra 123 e 143 (220-30=190x65%=123,220-190x75%=143). Le pulsazioni possono essere rilevate o contandole per un minuto tenendo 2 dita attorno al collo(carotide), o utilizzando il cardiofrequenzimetro, un orologio da polso che evidenzia le pulsazioni al minuto, o impugnando gli speciali sensori posti sulle macchine aerobiche da palestra.
B) L’attività deve durare più di 15/20 minuti per permettere agli adipociti di rilasciare il grasso in essi contenuto. Questo perché nei primi 10/15 minuti i nostri muscoli consumano i grassi (trigliceridi) circolanti nel nostro sangue prima di chiedere agli adipociti dell’altro grasso (trigliceridi) da utilizzare come energia. Detto questo è importante quindi che l’attività duri un periodo superiore (dai 15 minuti in poi)in modo da bruciare più grassi possibili. Per fare un esempio: se una seduta di lavoro aerobico ottimale (ovviamente alle pulsazioni sopra descritte) dura 30 minuti avremo circa 15 minuti di lavoro bruciagrassi. Ovviamente più una seduta di lavoro aerobico dura più avremo un consumo di grassi.
C)La seduta di lavoro aerobico deve comprendere possibilmente più attività perché il nostro corpo riesce ad adattarsi al lavoro che stiamo facendo, diminuendo quindi l’efficacia del lavoro stesso. Se per esempio in 20 minuti di lavoro aerobico (es. cyclette) consumiamo 20 grammi di grasso in un ora ne consumeremo 55 grammi quindi un poco meno rispetto al previsto. Per ottimizzare il lavoro, avendo a disposizione diverse macchine da palestra, una seduta tipo potrebbe essere strutturata in 15 minuti di cyclette, 15 minuti di step, 15 minuti di tapy roulant

Consumi calorici. Ognuno di noi si chiederà quanto una seduta di allenamento aerobico bruciagrassi possa consumare? È difficile quantificare il consumo ma possiamo dire che 60 minuti di lavoro aerobico svolto con le caratteristiche fondamentali sopra-descritte danno circa un consumo di 6/ 8 calorie per kg corporeo. Quindi una persona di 70 kg consumerà circa 560 calorie all’ora. Sapendo che un kg di grasso corporeo sono circa 7700 calorie necessiteranno circa 12 allenamenti aerobici per consumarlo. Ricordatevi che tutte le attività aerobiche svolte con le regole precedenti, cioè portando il battito cardiaco ai livelli ottimali, danno lo stesso consumo; non esistono attività “che fanno consumare di più”.
Meccanismi “aiuto” Ma al di là di questo consumo immediato esistono altri meccanismi che aiutano a dimagrire dopo una seduta di allenamento tipo
-una migliore regolazione dei centri della fame e della sazietà.In chi svolge allenamenti “tipo” è migliore il funzionamento di due centri situati in una zona del cervello: il centro della fame e il centro della sazietà.
-la produzione di catecolamine:ormoni che fanno diminuire l’appetito
-il metabolismo di lusso degli adipociti bruni. Dopo che un individuo ha terminato l’allenamento ed è a completo riposo (per esempio è seduto in poltrona e guarda la televisione) il suo corpo continua a “bruciare” una quantità di calorie superiore a quella abituale. Questa spesa extra si verifica per l’intervento degli adipociti bruni (cellule adipose che contengono il grasso); questi sono situati in mezzo ai normali adipociti e sono dotati di particolari enzimi, grazie ai quali utilizzano il grasso per la semplice produzione di calore. Si parla di “metabolismo di lusso” proprio perché c’è uno spreco di energia; si parla anche di “cicli futili” dal momento che i cicli metabolici che intervengono non hanno alcun fine utile, se non quello di fare sparire del grasso, trasformandolo in calore.
ATTENZIONE: Se l’allenamento dimagrante o di definizione è svolto in modo corretto è impossibile, come alcuni asseriscono, che vengano consumati anche i muscoli. I muscoli possono diventare a loro volta carburante ( trasformati cioè in benzina) solo nel caso in cui la quantità di zuccheri presente nel nostro corpo sia così bassa da richiedere nuova energia. L’uso di muscoli(proteine) come carburante, in caso di bassa glicemia, può avvenire sia durante un allenamento (molto intenso, in assenza parziale di ossigeno) sia durante tutta la giornata, per cui è necessario che la quantità di zuccheri, quindi la glicemia, sia sempre a dei livelli accettabili. È importante quindi restituire al nostro corpo gli zuccheri consumati durante l’allenamento coi pesi e durante le attività quotidiane tramite gli alimenti ingeriti.
Dimagrimento localizzato. Dopo aver descritto quali sono le attività fisiche che fanno dimagrire e definire è importante sottolineare che non è possibile programmare un allenamento mirato al dimagrimento di solo alcune parti del corpo. Questo perché quando facciamo un’attività dimagrante, con le caratteristiche sopra descritte, gli adipociti che rilasciano il grasso sono quelli di tutto il corpo. Quindi è inutile programmare 1000 esercizi per gli addominali o per i fianchi, perché ciò porterebbe esclusivamente ad una tonicità dei muscoli sottostanti lo strato di grasso e ad una diminuzione dello strato stesso inferiore alle aspettative. Una persona che dimagrisce in modo corretto dimagrirà in tutte le parti del corpo, ovviamente in modo particolare dove ci sono più adipociti localizzati. Infatti gli adipociti sono come tanti piccoli palloncini (serbatoi), distribuiti su tutto il corpo ma in particolar modo in alcuni punti critici. Quando dimagriamo tutti i palloncini si sgonfiano un poco, non solo quelli dove facciamo esercizio, per cui il dimagrimento sarà generale, ovviamente più consistente dove abbiamo più palloncini(adipociti).
... See MoreSee Less

View on Facebook

Gli esercizi per i pettorali sono moltissimi! In questo video Mattia vi dimostra alcuni esercizi di distensione (spinta) che enfatizzano il lavoro sulle fibre dei pettorali "centrali" oltre che coinvolgere anche i tricipiti . Come per gli addominali è quasi impossibile far lavorare selettivamente solo alcune fibre di un determinato muscolo ma possiamo attraverso gli angoli di lavoro enfatizzare maggiormente lo stimolo maggiormente su parti degli stessi!
Buon allenamento!
... See MoreSee Less

View on Facebook

"MENS SANA IN CORPORE SANO"
Buona sera. Per tutti gli studenti: sfruttate l'estate per allenarvi ! E' un periodo straordinario per poter migliorare le vostre qualità fisiche e da tutto ciò ne trarrà giovamento anche la parte psichica!
VI ASPETTIAMO!
... See MoreSee Less

View on Facebook